Home

La messa alla prova e il ruolo del terzo settore

Martedì 12 Novembre 2019

Sempre più enti del terzo settore si confrontano con i servizi della giustizia e, in particolare, con gli Uepe - Uffici di Esecuzione Penale Esterna che si occupano delle misure alternative alla detenzione e, più recentemente, delle sanzioni di comunità, la cosiddetta “messa alla prova”. 

La messa alla prova ha rappresentato un passo in avanti del nostro sistema penale che, per la prima volta, ha introdotto in maniera esplicita la connotazione riparativa della sanzione, la cui concessione è subordinata allo svolgimento del Lavoro di Pubblica Utilità, attività non retribuita a favore della collettività che il soggetto deve dichiararsi disponibile ad attuare. Il volontariato è pertanto un interlocutore essenziale per gli Uepe e può rappresentare, anche per il soggetto, un modello positivo di impegno e solidarietà, necessari per riparare efficacemente gli effetti di un illecito e creare i presupposti per una riconciliazione tra la persona imputata e la comunità.

Per questo motivo Cesvot, in collaborazione con Uiepe di Firenze, intende offrire a tutti gli enti del terzo settore toscani un'opportunità di approfondimento con un seminario formativo, che sarà replicato in tre aree diverse della Toscana, secondo il seguente calendario:

  • GROSSETO giovedì 14 novembre
  • PISA giovedì 21 novembre
  • FIRENZE lunedì 2 dicembre

Ogni seminario è rivolto a 30 candidati proposti da enti del terzo settore della Toscana. L’iscrizione è obbligatoria e potrà essere effettuata solo online, previa registrazione all’area riservata MyCesvot. Sarà possibile iscriversi fino a 3 giorni prima di ogni incontro e i candidati saranno selezionati secondo l'ordine di arrivo delle richieste.

A questo link per iscriversi e ricevere ulteriori informazioni.

 

×