Home

Accordo 14.12.17

Accordo, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lett. c) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281,tra il Governo, le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sul documento recante “Linee di indirizzo per l’accoglienza nei Servizi residenziali per minorenni”. (Repertorio atti n.    172/CU       del 14 dicembre 2017)   

Commento all'atto normativo 

Le “Linee di indirizzo” si articolano in sei punti: 
- i “Diritti dei bambini e accoglienza”; 
- l’individuazione dei “Soggetti e attori istituzionali”; 
- la descrizione delle fasi e dei processi dei percorsi dell’accoglienza residenziale; 
- la descrizione di un possibile “ventaglio” dell’offerta di “Servizi di accoglienza residenziale per i bambini e gli adolescenti”; 
- gli strumenti di governo, gestionali e procedurali necessari per “Il sistema dell’accoglienza”; 
- l’attenzione a specifiche situazioni dell’accoglienza che non vanno considerate un’appendice, ma il necessario completamento di un “quadro” dell’accoglienza unitario e al contempo in continua evoluzione.
Si pone attenzione in particolare agli aspetti del rispetto dei diritti, della risposta ai bisogni, delle relazioni significative, della progettualità di sostegno inclusivo alla crescita e, nel caso, alla progressiva acquisizione di autonomia.
L’accoglienza è concepita come pluralità di percorsi possibili all’interno di una cornice unitaria e come necessaria risposta della società e delle sue istituzioni ai diritti dei “cittadini in crescita” che si trovano temporaneamente fuori dalla propria famiglia.
Viene rappresentato un “sistema” integrato costituito da un’offerta di servizi diversificati in base alle esigenze dei minori fuori famiglia e da adeguati strumenti di organizzazione e gestione.

×