Home

"Soli Mai", una rete per aiutare gli anziani soli a Firenze

Lunedì 12 Dicembre 2016

Fare compagnia agli anziani soli che vivono a Firenze (sono circa 32.000 mila su oltre 370.000 residenti), dei quali oltre 15.000 hanno oltre 80 anni. É il progetto ‘Soli Mai’ (www.solimai.com) semplice ma di grandissima utilità, promosso dalla Fondazione Montedomini col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e con la collaborazione fattiva del Comune di Firenze, che diventa ora pienamente operativo. Lo hanno presentato stamani in Palazzo Vecchio l’Assessore al Welfare del Comune di Firenze Sara Funaro, il direttore generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Gabriele Gori, il presidente della Fondazione Montedomini Onlus Luigi Paccosi, il vicepresidente di Montedomini Francesca Napoli, il Direttore del Cesvot Paolo Balli.

Grazie alla collaborazione di alcune importanti realtà associative del territorio fiorentino è stata attivata una rete di coordinamento e supporto per questa importante fascia della popolazione residente nel Comune di Firenze che ha difficoltà ad uscire autonomamente e, in particolare, per coloro che vivono in casa in condizioni di solitudine e pertanto di emarginazione che, secondo l’ultimo censimento, sono uno su tre. É a questa struttura di supporto costituita dagli sportelli attivati dalle singole associazioni che possono rivolgersi coloro che hanno bisogno di assistenza e che provvedono a reperire i volontari che, settimanalmente e per alcune ore, possono fare compagnia all’anziano che ha richiesto aiuto.

Coloro che usufruiranno di questo progetto di puro volontariato e compagnia, che va ad aggiungersi ai servizi che vengono offerti dal Comune e dalla Asl per far fronte alle esigenze socio-sanitarie primarie dei nonni fiorentini, sono segnalati dai Servizi sociali del Comune e dal servizio ‘Telecare’ gestito da Montedomini. Il progetto diventa operativo da ora a cominciare dal Quartiere 1. Tutte le informazioni sono sul sito www.solimai.com al quale possono rivolgersi non solo coloro che hanno una necessità, ma anche e soprattutto coloro che posso offrire un po’ del loro tempo libero. Montedomini attiverà raccolta fondi e campagne promozionali per sostenere il progetto e, in collaborazione col Cesvot, organizzerà incontri di formazione per i volontari.

Dalle ultime rilevazioni è stato accertato come moltissimi anziani vivono in completa solitudine a causa di svariati motivi, il più importante dei quali è l’impossibilità o la grave difficoltà da parte dei figli e dei parenti più stretti di dedicare tempo ed energie a loro supporto oppure per cause legate a scarsa mobilità anche per la presenza di barriere architettoniche. Questo tende a rendere l’anziano sempre più vulnerabile ed emarginato ed ecco perché va aiutato nell’ampio ventaglio del bisogno (medico, alimentare, spirituale, psicologico) trovando anche nei volontari un volto amico.

“Il duplice obiettivo di questa iniziativa - ha dichiarato il direttore generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Gabriele Gori - non è solo essere vicini a persone anziane sole e senza supporti familiari, ma anche sollecitare i fiorentini a partecipare a questa grande azione di solidarietà facendosi volontari attivi, nelle varie associazioni, coinvolgendo anche anziani soli autosufficienti ad essere loro stessi protagonisti nel fare compagnia ad altre persone”.

“Questo bel progetto di volontariato ha l’obiettivo di tenere compagnia agli anziani che troppo spesso si trovano a vivere in solitudine le loro giornate - ha spiegato l’assessore Funaro -. La lotta alla solitudine è in cima alle nostre priorità e questo progetto, reso possibile grazie all’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, va proprio in questa direzione. Per gli anziani la compagnia di qualcuno è un vero toccasana da vari punti di vista poiché migliora sia il loro umore che la loro condizione quotidiana di vita, sviluppando la socializzazione. ‘Soli Mai’ oltre ad essere dalla parte degli anziani - ha continuato l’assessore - ha anche il vantaggio di andare ad incrementare la rete del volontariato sul territorio, stimolando la cittadinanza attiva. Grazie a questo progetto, infatti, tante persone possono diventare volontari e aiutare così sia i nonni che sono soli, siano noi come Comune a conoscere meglio i loro problemi per affrontarli con risposte e servizi più adeguati”.

Per aderire al progetto, sia per segnalare casi di bisogno che per offrire disponibilità volontaria, è possibile rivolgersi ai seguenti sportelli distribuiti sul territorio cittadino o visitare il sito www.solimai.com

GLI SPORTELLI SUL TERRITORIO

  • ASP Firenze Montedomini, Via dei Malcontenti - Firenze, 6. Orario: 08.00 /17.00. Tel 055 23391 (punto accoglienza)
  • Ven. Arc. della Misericordia di Firenze, Sezione Campo di Marte (V. le dei ille). Orario: dalle ore 10.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì, escluso i festivi. Tel. 055571190
  • Avo –Associazione Volontari Ospedalieri, Via Carducci, 8 – Firenze. Orario: da Lunedì a Venerdì 10:00/12:00 e 16:00/18:00. Tel. 055 2344567
  • Comitato Anziani Zona Centro, Via dei Malcontenti, 12 – Firenze. Orario: dal Lunedì al Venerdì 14:30 – 18:00 Martedì e Giovedì anche 9:00 – 12:00
  • Auser Territoriale di Firenze, Via dei Malcontenti, 6 – Firenze. Orario: Lunedì, Martedì e Mercoledì 09:00/12:00. Tel. 0556121141
  • 50&più, Via Maragliano, 56 B-C-D – Firenze. Orario: da Lunedì a Venerdì 9:00/12:30. Tel. 055332166

 

LE ASSOCIAZIONI E GLI ENTI COINVOLTI

A.N.Ce.S.C.A.O. Coordinamento Territoriale Centri Sociali Anziani Firenze
Associazione Comitato Anziani “Zona Centro”
Associazione Io sto con Montedomini
Associazione 50&più
Auser – Volontariato Territoriale Firenze
Avo  - Associazione Volontari Ospedalieri Firenze
Banco alimentare della Toscana Onlus
Caritas Diocesana
Cesvot
Comunità di S.Egidio
Comunità ebraica di Firenze
DVF – Casa di riposo Il Gignoro
Opera della Divina Provvidenza Madonnina del Grappa
Rete di solidarietà Quartiere 1
Ven. Arc. della Misericordia di Firenze

 

×